Sardegna

BIDDAS E MODAS

Clicca su uno dei link sottostanti per visualizzare l'area della Sardegna in cui è presente ciascuna moda e ascoltare il brano

Moda di Torpè
Moda di Bortigali
Moda di Orosei
Moda di Seneghe
Moda di Orgosolo
Moda di Orune



In Sardegna ci sono circa settanta paesi (in sardo "biddas") nei quali si canta ad accordo. Ciascun paese ha un proprio stile di canto detto “moda” o “traju”. Nelle altre forme musicali o poetiche di tradizione orale presenti in Sardegna lo stile o gli stili sono abbastanza omogenei all’interno delle rispettive aree di diffusione e più spesso lo stile (traju) dei cantori si rifà a una scuola di canto o di apprendimento legata a uno specifico cantore, poeta o musicista.
Nel canto a tenore si assiste a una identificazione dello stile del canto con la comunità di provenienza dei cantori. Da ciò discende che i gruppi di canto (tenores) sono costituiti da cantori del medesimo paese, che condividono stili, forme espressive, modalità di canto, funzioni attribuite al canto ed in particolare valori estetici.
L’identificazione con la singola comunità significa anche che è bandito dalla prassi il fatto che si possano formare gruppi canto con cantori provenienti da diversi paesi e che i cantori di un paese possano cantare i canti delle altre comunità (specialmente in pubblico e men che meno in occasioni ufficiali).
In sintesi il canto a tenore è considerato la musica della comunità, del singolo paese, la sua lingua musicale al pari all’espressione dialettale locale della lingua sarda che caratterizza ciascun villaggio sardo. Quando si canta in pubblico i cantori sono ben consapevoli di rappresentare col loro canto l’intera comunità, ne sentono la responsabilità e anche l’orgoglio. Gli stessi nomi dei gruppi sono dedicati al Santo patrono del paese o a un sito naturalistico del territorio (spesso la montagna che sovrasta l’abitato) o a un sito archeologico di particolare pregio che dà lustro al paese.

coro
Sa moda (letteralmente il modo o la maniera di cantare) è un insieme di caratteristiche del canto che raccoglie innanzi tutto lo stile interpretativo vero e proprio: il timbro di ogni singola parte, il timbro dell’intero tenore, aspetti armonici e possibilità di movimento reciproco delle parti, il ritmo e in esso il gioco degli accenti, ma anche la forma dei canti e la struttura musicale degli stessi. Il concetto di moda estende talvolta il suo significato fino a comprendere la scelta dei testi, la loro interpretazione più o meno fedele, il canto per esteso dei componimenti o la scelta di cantarne solo alcune strofe o versi. In molti paesi anche le posizioni reciproche dei cantori e le loro posture sono caratteristiche ed entrano a far parte della moda locale. Settanta paesi significa quindi settanta modas, un piccolo universo musicale, una vera e propria cultura del canto.