INTRODUZIONE

Le Frecce Tricolori sono la Pattuglia Acrobatica Nazionale dell'Aeronautica Militare Italiana di cui costituiscono il 313 Gruppo Addestramento Acrobatico. Nate nel 1961 dalla decisione di unire in un unico gruppo le varie pattuglie operative al tempo si sono guadagnate fama internazionale per essere la più numerosa pattuglia acrobatica con ben 10 velivoli impiegati e la precisione con il quale vengono eseguite serrate acrobazie per circa 30 minuti di esibizione.

STORIA

Nell'immediato dopoguerra a ciascuno stormo venne affidato l'incarico di formare pattuglia acrobatica per alternarsi nell'opportunità di esibirsi ai più prestigiosi air show internazionali. Tra le più prolifiche di quegli anni è doveroso ricordare in particolare la formazione dei del 6o stormo Diavoli Rossi e quella del 4o stormo Cavallino rampante. Nel 1961 vista la sempre più agguerrita scena acrobatica internazionale venne presa la decisione di riunire sotto un unico reparto i migliori piloti delle attuali pattuglie acrobatiche. Fu così che il 1 marzo 1961 prese il volo per la prima volta a Rivolto la Pattuglia Acrobatica Nazionale, composta interamente dai 6 membri della ormai ex pattuglia del Cavallino Rampante. Negli anni successivi il numero dei velivoli venne portato agli odierni 10 grazie all'innesto di alcuni veterani dei Diavoli Rossi. Con l'arrivo dei FIAT G.91 alla fine del 1963 la pattuglia assume la tradizionale livrea tricolore e prende il nome di Frecce Tricolori. Nel 1982 entrano operativi i nuovi jet da addestramento Aermacchi MB339, un modello appositamente modificato per venire incontro alle esigenze della PAN. A differenza del predecessore il 339 monta un ala dritta e non a freccia, risultando più lento ma allo stesso tempo più stabile e agile, consentendo voli in formazione più serrati e virate più strette, tutto a beneficio dello spettacolo.

MANOVRE

In questa sezione potrai creare un tuo air show personalizzato, scegli le manovre ed assisti al susseguirsi delle foto.

Manovre