Skip navigation
Logo Poké Ball stilizzata

Gotta catch 'em all!

Cosa sono i Pokémon?

La parola Pokémon è il risultato dell'unione delle due parole giapponesi Poketto Monsutā (in inglese "pocket monsters", in italiano "mostri tascabili"). Sono delle creature immaginarie che gli esseri umani possono catturare, allenare e far combattere. Fanno parte di un mondo immaginario, le cui regioni si ispirano ad alcune zone del Giappone e del mondo. Ogni regione ospita una "generazione" di Pokémon diversa; ad esempio Kanto ospita i Pokémon della prima generazione, Johto quelli della seconda, Hoenn quelli della terza e così via.
Esiste uno strumento in grado di aiutare gli allenatori nella cattura dei Pokémon: il Pokédex, che consiste in un'enciclopedia elettronica, dalle dimensioni di un cellulare, che memorizza e spiega informazioni riguardanti tutti i Pokémon catturati ed incontrati.

In generale, i Pokémon non sanguinano e non muoiono, al massimo possono perdere conoscenza e diventare inutilizzabili; ciò permette di assistere a combattimenti divertenti e mai violenti.
Per catturarli servono degli strumenti speciali, di forma sferica, chiamate genericamente Poké Ball. In realtà queste sfere assumono nomi e colori diversi a seconda della loro efficacia, della zona geografica in cui ci si trova, della tipologia di Pokémon ecc.

I Pokémon si classificano per tipo, ovvero delle categorie che li distinguono in base alle mosse e alle vulnerabilità; alcuni di loro presentano delle caratteristiche peculiari.

Pikachu, il Pok&eacutemon più famoso
Pikachu, il Pokémon più famoso

Le Poké Ball

Una Poké Ball
Una Poké Ball

Come già detto, possono essere di diversi tipi, a seconda delle prestazioni, dell'area geografica, del tipo di Pokémon che si vuole catturare ecc. Ecco alcuni dei (28) tipi ad ora conosciuti:

Pokémon leggendari

Esistono dei Pokémon particolari che si contraddistinguono per la loro potenza, bellezza e per il ruolo che ricoprono nell'ecosistema: essi sono definiti "leggendari". Va tuttavia specificato che non sono immortali, né tantomeno invicibili, eccetto due casi particolari (Xerneas e Yveltal rinascono ogni mille anni).
Generalmente, i leggendari hanno sesso sconosciuto (anche qui esistono delle eccezioni), per cui non possono accoppiarsi, ma sono comunque in grado di riprodursi. Inoltre, non fanno parte di nessuna linea evolutiva, benché spesso facciano parte di un duo o di un trio leggendario.

Articuno, Zapdos e Moltres
Da sinistra verso destra: Articuno, Zapdos e Moltres sono un esempio di trio leggendario (prima generazione)

Alcuni leggendari sono considerati unici proprio perché ne esiste un solo esemplare: ad esempio Mewtwo è un clone (di Mew, Pokémon mistico), per cui è considerato un leggendario unico.

Pokémon misteriosi

I Pokémon misteriosi (o mistici) sono una categoria di Pokémon leggendari talmente rari da suscitare forti dubbi sulla loro esistenza. La maggior parte delle persone ne ignora l'esistenza e molti pensano facciano solo parte di leggende. Come i leggendari, di essi non si conosce il sesso, dunque non possono accoppiarsi (ad eccezione di Manaphy) né evolversi.

Nei giochi della serie principale, è possibile ottenerli solo tramite evento, attraverso il Dono Segreto.

Pokémon cromatici

I Pokémon cromatici (o shiny) sono esemplari dal colore diverso rispetto a quello posseduto dalla specie di appartenenza. L'aggettivo shiny viene utilizzato come riferimento al brillìo emesso quando si incontrano selvatici o vengono schierati in campo. La cromaticità è una caratteristica innata del Pokémon, che viene mantenuta per sempre, anche in caso di evoluzione. Va specificato che la relativa evoluzione non sempre mantiene la stessa variazione; un Pokémon al primo stadio può avere un determinato colore mentre la sua evoluzione può averne un'altra.

In generale, sia nei giochi che nell'anime, i Pokémon cromatici sono rari, il che li rende particolarmente prestigiosi.

Charmander, Charmeleon e Charizard
Charmander e le sue evoluzioni
Charmander, Charmeleon e Charizard in versione shiny
Charmander cromatico e le sue evoluzioni