Seguire la rotta e l’itinerario prestabilito senza sbandare è più pericoloso del rischio della sbandata...

Edoardo Bennato, nato a Napoli (anzi a Bagnoli) il 23 luglio 1946, è uno dei cantautori italiani più amati di sempre.
Nel suo repertorio da saltimbanco troviamo canzonette che conoscono veramente tutti. “Il gatto e la volpe”, “L’isola che non c’è” e “Viva la mamma” sono presenti in ogni serata karaoke che si rispetti.
Contemporaneamente Bennato riveste l’altro ruolo di cantautore impegnato, dalla vena satirica e irriverente: primo rocker italiano, one-man band con l’armonica a bocca, compositore rossiniano in compagnia del quartetto d’archi, architetto laureato... insomma, Edo è un artista dalle molte facce.
Con i suoi “musical” di Pinocchio e Peter Pan è arrivato numero uno in classifica a fine anni ’70, raggiungendo l’apice del successo con il leggendario concerto a San Siro il 19 luglio 1980 davanti a una platea di quasi 80.000 spettatori.
Molti si chiederanno a questo punto che fine abbia fatto. Perché da allora non si sente niente di nuovo di Edoardo? È andato in pensione? Ebbene, la risposta è che in realtà non si è concesso un attimo di riposo, realizzando album su album a cadenza quasi annuale.

Questo sito nasce con l’intento di catalogare e analizzare la produzione di Bennato, in modo da aiutarne la fruizione ai fan che magari conoscono solo le sue vecchie canzoni o a chi non si è mai veramente interessato di questo pazzaglione partenopeo. Troverete:

Vai al menu navigazione