IL KOALA

koala


●Famiglia: Fascolarctidi;
●Ordine: Diprotodonti;
●Classe: Mammiferi;

Curiosità:

● Il pelo è lungo, morbido, lanoso, e, per via della dieta, odora di eucalipto;
●Il koala passa quasi tutta la vita sugli alberi di eucalipto. Verso sera, in quanto arboricolo notturno, comincia il proprio pasto composto di foglioline e gemme di eucalipto, consumandone abitualmente circa mezzo chilo al giorno. Trascorre il resto del tempo sonnecchiando, incuneato saldamente nella biforcazione di un ramo;
●Il koala rimane immobile per 18–19 ore al giorno, gran parte delle quali passate dormendo;
●I koala dell'Australia Meridionale furono sterminati durante la prima parte del XX secolo per la loro pelliccia, ma negli ultimi 60 anni la sospensione della caccia ha permesso un ripopolamento della colonia nella regione con famiglie provenienti dallo Stato del Victoria.

IL DIAVOLO DELLA TASMANIA

diavolo


●Famiglia: Dasiuridi;
●Ordine: Dasiuromorfi;
●Classe: Mammiferi;

Curiosità:

●Il nome del diavolo della Tasmania deriva dai versi che questo animale è solito emettere durante le ore notturne, che dovettero ricordare ai primi esploratori e ai coloni delle urla diaboliche: inoltre, questo animale è di colore nero, appare estremamente irascibile e rissoso e si nutre di carogne, tutte caratteristiche solitamente associate con facilità a entità malefiche;
●La taglia relativamente piccola non deve trarre in inganno: la forte testa, sorretta da un collo largo e muscoloso, fa sì che questo animale abbia il morso più potente di tutti i mammiferi viventi in rapporto alle dimensioni corporee. Ciò gli consente di nutrirsi di carogne, triturando senza difficoltà anche le ossa e perfino i denti;
●Il diavolo della Tasmania è inoltre il protagonista di numerosi libri, documentari e cartoni animati, spesso in veste di antieroe o del cattivo di turno: probabilmente il più conosciuto di questi è il personaggio dei Looney Tunes Taz.

IL QUOLL

quoll

●Famiglia: Dasiuridi;
●Ordine: Dasiuromorfi;
●Classe: Mammiferi;

Curiosità:

●I quoll vivono sia nelle foreste che nelle vallate aperte. Sebbene siano prevalentemente animali terricoli, hanno sviluppato anche notevoli abilità arboricole;
●Si nutrono principalmente di invertebrati, ma consumano anche frutti carnosi e una vasta gamma di vertebrati, compresi piccoli mammiferi, uccelli, lucertole, serpenti e rane;
●I maschi spariscono subito dopo essersi accoppiati, lasciando alle femmine l'intero compito dell'allevamento dei piccoli.

Menù