LA TIGRE

tigre


●Famiglia: Felini;
●Ordine: Carnivori;
●Classe: Mammiferi;

Curiosità:

●È un cosiddetto predatore alfa, ovvero si colloca all'apice della catena alimentare, non avendo predatori in natura, a parte l'uomo. Oltre che dalle dimensioni notevoli, è caratterizzata dalla particolare colorazione del mantello striato che serve a "spezzare" otticamente la figura dell'animale;
●La tigre è il felino più grande che esista in natura ed è anche uno dei più grandi predatori terrestri, con solo l'orso bruno e l'orso polare capaci di superarne la stazza.
●La tigre può fare affidamento su due sensi sviluppatissimi, l'udito e la vista. Gli occhi, che le consentono di osservare anche il più piccolo movimento della preda prescelta, sono strutturati secondo le esigenze di un predatore notturno; grazie alla particolare conformazione dell'occhio, è in condizione di sfruttare i più tenui raggi di luce e di muoversi con disinvoltura nelle tenebre notturne.

L'ELEFANTE ASIATICO

elefante


●Famiglia: Elefantidi;
●Ordine: Proboscidati;
●Classe: Mammiferi;

Curiosità:

●Vive in branchi di 8-20 individui, guidati da una femmina anziana. Si nutre prevalentemente di erbe e germogli, non disdegnando comunque frutti e cortecce;
●I maschi di elefante asiatico pesano fino a 3500 kg;
●L'elefante indiano, a parte l'uomo, non ha nemici naturali, anche se le tigri possono rappresentare un serio pericolo per i cuccioli se non sono difesi dalle madri.
●È molto longevo, avendo un'età media di 65/70 anni.
●Rispetto al parente africano è di indole più pacifica e tranquilla. Per questo lo si è potuto addomesticare fin dai tempi antichi e in diverse zone dell'India e dell'Indocina è utilizzato come animale da lavoro, specie per il trasporto dei tronchi.

IL PITONE BIRMANO

pitone


●Famiglia: Pitoni;
●Ordine: Squamati;
●Classe: Rettile;

Curiosità:

●Non sono serpenti velenosi;
●Sono animali carnivori, e, date le dimensioni che taluni esemplari raggiungono, possono nutrirsi di animali di grandi dimensioni come antilopi o cervi;
●I pitoni uccidono usando la forza muscolare; avvolgono le spire attorno al corpo della preda e la comprimono fino a provocarne la morte per arresto circolatorio, e non soffocamento come comunemente si crede.

LA TARTARUGA STELLATA

tartaruga

●Famiglia: Testudinidi;
●Ordine: Testuggini;
●Classe: Rettile;

Curiosità:

●La forma del guscio di questa creatura si presume che sia particolarmente adatto per aiutarle a rimettersi in piedi dopo che è stata girata sul dorso;
●Sono per lo più erbivore e si nutrono di erba, frutta caduta, fiori e foglie di piante succulente e a volte mangiano carogne. Sono mangiatori molto meticolosi e aumentano di peso con estrema lentezza.
●Acquistare esemplari selvatici (così come catturarle o ucciderle) di questa tartaruga è illegale in India. Purtroppo un gran numero di esemplari di questa specie si trovano nel commercio illegale di specie selvatiche in India.

LA NASICA

nasica


●Famiglia: Cercopitechi;
●Ordine: Primati;
●Classe: Mammiferi;

Curiosità:

●La caratteristica distintiva della specie è la grande appendice nasale pendula, particolarmente marcata negli individui adulti di sesso maschile nei quali, in età anziana, può raggiungere i diciassette centimetri;
●La esatta funzione di un naso così grande non è chiara: secondo alcuni funge da richiamo sessuale, per altri è un meccanismo di dispersione del calore;
●È stato calcolato che questa scimmia trascorre il 20% del proprio tempo a nutrirsi ed il 75% a riposarsi;
●Gli indonesiani la chiamano "Monyet Belanda", ovvero Scimmie Olandesi, come forma di derisione verso gli antichi colonizzatori olandesi, descritti come panciuti e dal naso molto pronunciato.

IL PANDA

panda


●Famiglia: Ursidi;
●Ordine: Carnivori;
●Classe: Mammiferi;

Curiosità:

●Verso la seconda metà del XX secolo, il panda è diventato un emblema nazionale in Cina, ed è attualmente raffigurato sulle monete d'oro cinesi;
●Si nutre quasi esclusivamente di bambù (circa 40 kg al giorno, pari al 45% del peso corporeo);
●I panda giganti vivono solitari per tutto l'anno, tranne per il periodo degli amori. A differenza di molti altri orsi, non vanno in letargo, ma rimangono sempre attivi;
●I panda giganti sono una specie a rischio, minacciata di continuo dall'impoverimento del loro habitat e da un tasso di natalità molto basso. Si crede che siano in circa 1.600 a sopravvivere attualmente allo stato naturale.

Menù