The Legend of Zelda: Ocarina of Time

image image2

Un ragazzo dormiglione e vestito di verde, una fata fin troppo loquace, un'ocarina dagli straordinari poteri e un regno da salvare... Queste sono le premesse per uno dei titoli più amati di sempre.

The Legend of Zelda: Ocarina of Time è un gioco d'azione giapponese prodotto da Nintendo nel 1998 per la console Nintendo 64 e successivamente per Nintendo 3DS nel 2011. Il gioco narra delle gesta di Link, un ragazzo in tunica verde a cui è stata affidata dall'Albero Deku e dalla Principessa Zelda la missione di proteggere il fittizio Regno di Hyrule dalle grinfie del malvagio Ganondorf, un uomo proveniente dal deserto che vuole impossessarsi della Triforza, una sacra reliquia generata dalle dee Din, Farore e Nayru dopo la creazione del regno, capace di esaudire ogni desiderio del suo possessore. Accompagnato dalla fedele fatina Navi, dalla giumenta Epona e grazie ai mistici poteri dell'Ocarina del Tempo e della Spada Suprema, Link dovrà viaggiare avanti nel tempo di sette anni per ottenere il potere dei saggi e sconfiggere l'eterno antagonista della saga.

Gli avvenimenti di Ocarina of Time sono di peso fondamentale per la saga, in quanto hanno influenzato parecchio la scrittura dei giochi successivi, quali The Legend of Zelda: Twilight Princess, The Legend of Zelda: Majora's Mask e The Legend of Zelda: The Wind Waker. Il gioco ha ricevuto valutazioni estremamente positive dalla critica e, ancora oggi, è ritenuto uno dei migliori videogiochi di sempre.

La saga di The Legend of Zelda

copertina del titolo

The Legend of Zelda è una delle saghe più rilevanti di Nintendo che unisce un gameplay RPG ed action in un'ambientazione fantasy basata sul Giappone medioevale. La saga venne creata da Shigeru Miyamoto ed il primo gioco venne pubblicato per NES nel lontano 1986. Miyamoto, nella creazione della saga si ispirò alle sue esperienze esplorative, infatti da ragazzo si divertiva ad esplorare le grotte e i boschi del suo quartiere natale; per il nome della principessa, invece, si ispirò a Zelda Fitzgerald, la moglie di Francis Scott Fitzgerald.

La trama dei vari capitoli presenta solitamente gli stessi elementi fondamentali: abbiamo sempre un malvagio di nome Ganondorf che vuole impossessarsi della Triforza prendendo in ostaggio Zelda, la principessa di Hyrule. A Ganon si oppone il protagonista Link, l'eroe prescelto dalle dee, dalla distintiva tunica verde e dall'età più o meno variabile a seconda dei titoli (in alcuni è rappresentato come un giovane adulto, in altri come un bambino).

Nel 2006 Eji Aonuma, l'attuale developer della saga, ha annunciato in un'intervista che esistono due diverse linee temporali successive agli avvenimenti di Ocarina of Time: la prima ha inizio con Twilight Princess e prende piede dopo gli eventi di Link Bambino, la seconda si sviluppa iniziando da Wind Waker (che introduce come alter-ego di Link una sua versione cartoonesca, Toon Link) ed è successiva alle vicende di Link Adulto, nominato nei giochi successivi come "Eroe del Tempo". L'ultimo titolo della saga, Breath of the Wild, è uscito a marzo 2017 per Nintendo Switch ed ha cambiato parecchio il gameplay della saga, introducendo una componente open world.